fbpx

Diario di Laura, Venerdì, 3 giugno 2022

|

Venerdì 3 giugno 2022

È il 27 maggio. Dovrebbero consegnare medicinali e forniture mediche… Aspetto una telefonata o un messaggio dal gentilissimo Mykola della fondazione U-Work di Cracovia. Finalmente, nel pomeriggio, arrivano le foto. Manca un bancale di materiale sanitario e devo chiamare immediatamente il corriere polacco. Fortunatamente, con un inglese un po’ stentato, capisco che sono già in viaggio per Varsavia e consegneranno il resto oggi, nel tardo pomeriggio, e non è possibile per loro tornare indietro!

 

Chiamo Varsavia, ma è già tardi. La mattina dopo, ricevo le foto del signor Montefusco, il presidente di Lions Clubs International a Varsavia. Fin dall’inizio ci ha aiutati in molti modi in questa avventura. Tutti i nostri bancali (compreso quello di Cracovia) sono già stati scaricati nell’hangar dell’area di soccorso e pronti a partire con gli elicotteri per raggiungere gli ospedali civili dell’Ucraina. Sono felice, finalmente tutti i nostri sforzi sono stati ripagati e le offerte sono pronte a raggiungere la loro destinazione finale!

 

Tuttavia, bisogna ancora seguire i 2.600 kg di aiuti alimentari, 4 grandi bancali per i quali abbiamo dovuto chiamare un camion per poterli caricare. Domani è domenica 28 e non ci resta altro che aspettare un giorno intero prima di poter chiamare. Lunedì, ed ecco i primi problemi: il corriere dice che la situazione è cambiata e non può raggiungere la Caritas a Elk, troppe code di auto e camion e con le dimensioni del camion è impossibile raggiungere il centro di Varsavia, dove c’è un altro punto di raccolta della Caritas.

 

Nel frattempo, ecco le foto del magazzino della fondazione -Work fuori dalla città di Cracovia. Hanno ricevuto i due bancali di cibo e ne sono stati felicissimi!

 

È Martedì 31 maggio e siamo ancora in attesa di notizie sugli altri due bancali. Cerco di parlare con Don Dario, ma è ancora a Kiev ed è impossibile raggiungerlo. Parlo con il Presidente Montefusco, ma anche lui non riesce a capire dove siano finiti i due bancali, nonostante il corriere dica di averli scaricati! Chiamo il signor Attanasio che si è occupato della logistica di queste consegne per nulla facili da gestire. Sempre calmo e gentile, mi dice che chiederà il CMR, che scopro essere un documento che viene firmato da chi riceve la merce.

 

Finalmente oggi, 3 giugno, veniamo a sapere che sono arrivati in un terzo magazzino Caritas fuori Varsavia. Tutto consegnato!

 

ISAL desidera ringraziare di cuore le persone di Siqur Spa per i prodotti alimentari, Farmacia Bemporad per le medicine e CFS prodotti medicali, che hanno aiutato in diversi modi a gestire questa complicata consegna, ma che sono stati sempre molto disponibili.

BENVENUTO NELLA NOSTRA FAMIGLIA DI DONATORI COMPASSIONEVOLITM